Naufrago nella steppa

 

Finalmente il libro che tanto aspettavamo... il diario del Ten.Ermenegildo Moro, vicecomandante della 115^ compagnia mortai del Cividale in Russia. Questo libro offre uno spaccato dell'epopea del Battaglione Cividale dalla sua partenza fino alla disperata ritirata lungo la steppa russa; essendo il diario scritto dall'autore di suo pugno,abbiamo solo corretto qua e la' la punteggiatura,per rendere la lettura più fluida.Per il resto questo libro offre con tragica lucidità tutto il dramma vissuto dagli alpini del Cividale nell'inverno della steppa russa,i tragici episodi degli attacchi per la conquista di Quota Cividale,l'umanità del personaggio Moro verso i suoi alpini e la loro stima verso un uomo,un ufficiale,ma soprattutto verso un alpino che ha saputo,lasciandoci questa testimonianza scritta,descrivere con occhi disincantati fatti d'arme e di eroismo,ed altruismo,che hanno contribuito a fare grande il nome del Battaglione Cividale e della Julia.

 

 

Torna alla Homepage